null Cooper Pracchia
Le cooperative

Cooper Pracchia

Il territorio

PT
Pracchia
Pracchia (Pistoia, Pistoia)

Pracchia è una frazione di montagna di Pistoia con poco più di 300 abitanti, situata lungo la vecchia linea ferroviaria, prima ferrovia transappennina, che raggiunge Bologna da Pistoia attraverso Porretta.

Scopri il territorio

Il progetto

La cooperativa, nata nell’ottobre 2018 per invertire il fenomeno fino ad oggi inarrestabile dello spopolamento e per creare e sviluppare lavoro per i giovani, è nata dall’idea di 16 promotori/costitutori,(9 sotto i 40 anni e 6 donne), oggi conta già 76 soci e coinvolge diversi settori nella gestione dei servizi. Attualmente sono state già assunte due persone nella gestione di un bar – pizzeria, luogo di aggregazione per gli abitanti che rischiava di restare chiuso e due persone per la gestione dell’alimentari – emporio locale.

La cooperativa intende diventare un Agente di sviluppo locale, attraverso l’ offerta di servizi di sviluppo per il lavoro e di servizi alle persone in un territorio con forte spopolamento e presenza di persone anziane.
Il progetto coinvolge diversi settori nella gestione dei servizi: dalla gestione dei servizi agli anziani in accordo con l’Arciconfraternita Misericordia di Pracchia, alla promozione del territorio con iniziative di promozione e sviluppo turistico ambientale ed escursionistico (con la realizzazione di un bosco didattico, sentieri trekking, aree attrezzate, parchi ed attrazioni naturalistiche), con lo sviluppo della progettazione di una centrale di teleriscaldamento alimentata a biomassa vegetale.
Il progetto mira al risanamento, gestione e valorizzazione di piccoli spazi urbani come: la riqualificazione della sede della Tappa GEA ai fini di accoglienza escursionisti (ostello); un campo sportivo e palestra;una storica falegnameria; una vecchia ghiacciaia e la storica ferriera.
Si ispira a principi di cittadinanza attiva nella cura di beni comuni, con la manutenzione di corsi d’acqua, bagni pubblici e parcheggi, e di beni agricoli, come i castagneti abbandonati , possibili fonti per una piccola economia di scopo legata alla identità del luogo, e ancora nella gestione partecipata di attività culturali con interventi di riqualificazione su beni e servizi .
Oltre ad aver aperto un bar pizzeria ed un negozio di alimentari, fondamentali nell’aggregazione e nella vita quotidiana degli abitanti, il progetto, in prospettiva, prevede interventi di recupero su un ex scuola comunale, su una ex stazione della Ferrovia Alto Pistoiese (trazione elettrica scartamento ridotto) per la promozione di turismo slow.
L’obiettivo è coinvolgere l’intero paese, le associazioni locali, le imprese, collaborando con la Pro Loco e la Misericordia, con l’associazione Transapp, con la Social Valley, con l’Ecomuseo della Montagna Pistoiese.

Condividi

La cooperativa

I contenuti testuali e multimediali di questa sezione del sito sono sotto la cura e la totale responsabilità del soggetto gestore della pagina della cooperativa. 

Per le policy d'uso della piattaforma, consultare la pagina: open.toscana.it/privacy